Home / Visita il Parco / Comuni / Comune di Champorcher

Comune di Champorcher

Comune di Champorcher

Il Comune di Champorcher occupa tutta la testata della valle omonima. I villaggi abitati sono situati fra 1100 e 1600 metri di quota; il Parco occupa la porzione occidentale e settentrionale del territorio comunale sino ai confini con Issogne, Champdepraz, Fenis, Cogne e Valprato Soana.

Il capoluogo si trova su un vasto promontorio roccioso sul quale sorgono la chiesa e la torre medievale (1320).
Nel medioevo il paese appartenne si Signori di Bard e Pont- St-Martin ed in seguito ai Savoia.
Nel secolo scorso la valle fu meta prediletta del re Vittorio Emanuele II che a Dondena possedeva la riserva reale di caccia.
Per gli amanti dello sci Champorcher conta diversi impianti di risalita che permettono di sciare su 14 piste per un totale di 21 km, nonchè due anelli per lo sci di fondo lunghi complessivamente 8 km.
Numerosi sono anche gli itinerari di sci alpinismo.
Una parte della conca di Dondena rientra nel Parco Regionale del Mont Avic, permettendo il collegamento con il Parco Nazionale del Gran Paradiso.
La valle di Champorcher è ricca di itinerari escursionistici lungo i quali si possono incontrare camosci, stambecchi e marmotte. Da segnalare, oltre ad un tratto dell'Alta Via n.2 che dal capoluogo arriva al Colle Fenêtre, gli itinerari che conducono al Col Fussy (2912 m) e al Lago Misérin (2578 m).
L'artigianato locale è caratterizzato dalla filatura e tessitura della canapa (chanvre) testimoniate dall'attività della Cooperativa "Lou Dzeut" e dall'ecomuseo della canapa.

Visita il sito internet: http://www.comune.champorcher.ao.it/